11 marzo 2008

la danza delle tue gambe

corrispondere
esattamente
ciclicamente

ritrovarsi ad abbracciare un altro
solo da lontano
dalle cosce ai piedi

che rispecchiano un consenso
un respiro comune
immenso

tacco punta
tacco punta
e appoggiati a terra!

aprire una gamba
un saluto al sole del tuo sorriso
un consenso

è un non penso
è accettarti
tu

che esattamente ti sposti
girasole
come me

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mi sono commossa..di quella commozione da sorriso nella pancia..puerile e pura.
non potevi descriverla meglio.una fotografia di un due che non è necessariamente il contrario di uno.
Grazie.col punto.
è l'una e mezza di notte e non riesco più a scrivere nulla di tutto quello che mi manca.disperata.vigile.adrenalinica. e lui, il danzatore, si fa aspettare.
sogni d'argento!
a presto!
io :)

Informazioni personali

Lettori fissi