27 maggio 2009

_lotta




"Io sono stato pazzo e ora son savio; sono stato don Chisciotte della Mancha e ora sono, come ho detto, Alonso Quijano il Buono. Possa la verità del mio pentimento far tornare nelle signorie vostre la stima che si aveva di me, e prosegua pure il signor notaio."

Cervantes, "Don Chisciotte" - Seconda Parte

1 commento:

Alessandro d D ha detto...

"Mentre egli andava cercando avventure per aspre roccie maledicendo un cuore più aspro di quelle, senza trovare fra i rischi e balze altro mai che infortunii, lo sferzò Amore tanto aspramente che don Chisciotte qui pianse la lontananza da Dulcinea del Toboso!"
Alessandro d D e Miguel Cervantes de Saavedra

Informazioni personali

Lettori fissi