27 febbraio 2008

Anna

Anna danza davanti all'immagine di sè che lo specchio le rimanda. e ride e danza.
Anna sforma la sua faccia e si commuove e ride ancora.
Non si accorge che allo specchio è passata un'ora, non lo nota no...
è basita d'essere così... così... così... maledettamente bella, perfetta!
Si ammira, ride, ghigna, si piange addosso solo per rivedere ancora i suoi lineamenti cambiare.
Poi fa un'altra danza, un ringraziamento alla bambina, alla madre, che la guarda e apre un invisibile ventaglio multicolore, un giro, un inchino, l'ultimo sorriso estasiato.
"Ua uuu" le uniche parole che salutano complici la gemella, mentre svanisce lentamente di lato.
Anna allo specchio è sempre annA. E lei lo sa...

Nessun commento:

Informazioni personali

Lettori fissi