7 maggio 2008

recuperando Dante_l'intelletto d'amore




"Ma dì s'i' veggio qui colui che fòre
trasse le nove rime, cominciando
Donne ch'avete intelletto d'amore."

Ed io a lui: "I'mi son un che, quando
Amor mi spira, noto, e a quel modo
ch'e' ditta dentro vo significando."

(Purg. XXIV, vv. 49-54)

1 commento:

FuocoGreco ha detto...

ma guarda un po' anche io ho postato questi versi. Bellissimi!!!

Ciao Laura!

Informazioni personali

Lettori fissi