11 settembre 2008

metodo_costanza_ passione_fedeltà

("La strada del cielo" 2006)

mi ricordo una tenda verde, automontabile, due ragazze appassionate croniche, sveglie alle tre di notte a contare endecasillabi, mi ricordo il completare versi, una torcia per manovrare il sole, le parole scritte con lentezza e ardore...


Lungo bacio di silenzio acceso
ai tuoi comandi mi rimetto
sorella, terra, che mi hai atteso
quando il cuore era nel sospetto.

E tutta fiore mi faccio, conteso
reciso, da lama di luce, nera
così come fuoco, lui mi ha preso
fuoco che arde di quello che era.

Siamo come foglie di un autunno
attendiamo il soffio di un bacio
nella carezza che oggi destina.

Unità in addizioni, alunno
scopro nel mio amore un laccio
per tessere ogni nuova mattina.


(granara 2006)

3 commenti:

Skedra ha detto...

...e sul mio taccuino ci fu la tua prima autografa poesia..
metodo_costanza_passione_fedeltà-sogniferoci.
bacio.

Skedra ha detto...

(e naturalmente"taccuino"è una mia licenza poetica)...

Anonimo ha detto...

vi sono amicizie inevitabili
mi dice il demone lento del tempo
dense come cemento e fragili
silenzio terso sgranato dal vento.

un bacio
M.

Informazioni personali

Lettori fissi