30 giugno 2008

scordato strumento




Cuore che sai vivere
di lunghe attese
come incontri sospesi
Sul filo claudicante
Dei passi arresi

1 commento:

Gabriele ha detto...

le poesie che scrivi sono sempre molto intense.I miei complimenti Laura!

Informazioni personali

Lettori fissi